Gambling On-Line


Con il termine “giochi d’azzardo” si intendono tutti quei giochi il cui risultato finale è determinato dal caso.
Il gioco d’azzardo comprende una serie molto varia di situazioni in cui le persone alimentano una fantasia di vincita in determinati contesti, anche solitari, con una certa ritualità, mediante l’atto di scommettere.
Il giocatore dipendente sente l’impulso per il gioco come un bisogno irrefrenabile e incontrollabile al quale si accompagna una forte tensione emotiva ed una incapacità, parziale o totale, di ricorrere ad un pensiero riflessivo e logico. Il giocatore sano si contraddistingue per il fatto di cercare l’aspetto ludico del gambling mentre nel giocatore d’azzardo prevale la prevalenza della compulsione caratterizzata da tensione crescente.

Sebbene non esista un profilo di personalità specifico predisposto allo sviluppo della dipendenza dal gioco d’azzardo, in realtà i fattori caratteriali o situazionali osservabili nei soggetti che presentano il problema sono:
– la mancanza di autocontrollo (responsabile di comportamenti impetuosi ed impulsivi),
– la bassa autostima
– il sovraccarico di stress
– la sensazione di solitudine
– la difficoltà a concentrare la propria attenzione

E’ necessario sottolineare che l’assenza di leggi sufficientemente restrittive, accompagnata dall’incitazione proveniente dalla pubblicità e dall’alta disponibilità degli strumenti di gioco d’azzardo, sono tutti fattori causali ambientali importanti.

Il gambling online, rispetto al gioco d’azzardo offline presenta:
Accessibilità maggiore: la persona può giocare in qualsiasi posto si trovi e a qualsiasi ora;
Anonimato: la persona non viene esposta alla possibilità di provare vergogna in presenza di altre persone nel momento in cui dovesse perdere; in assenza di altre persone si riduce inoltre il senso di colpa e la possibilità di affrontare il giudizio altrui.

Questi fattori, insieme all’immediatezza di accesso al gioco d’azzardo online, peggiorano drasticamente la probabilità che i soggetti, presi dall’impulso di giocare, riescano ad attivare le funzioni cognitive tese alla razionale valutazione del rischio e delle conseguenze del gioco.

Dalla valutazione clinica dell’ESC Team ed il confronto con gli studi scentifici riteniamo che una spesa superiore al 3% degli introiti mensili è il principale indicatore di rischio di dipendenza.

 

Il programma di cura